Logo aams
Ippica - venerdì 20 maggio 2011

Augusto Cerrone si è tolto la vita dopo 40anni di servizio negli ippodromi

Augusto Cerrone si è tolto la vita dopo 40anni di servizio negli ippodromi

Non correva dal 2010 e non vinceva ormai dal 2007

Il 18 maggio Augusto Cerrone si è tolto la vita impiccandosi nel suo giardino di casa dopo 40anni di lavoro ed espierenza nel mondo dell’ippica.

A 57 anni, l’allenatore e driver, non trovando più lavoro da due mesi nel settore a cui tanto aveva dato ha scelto una tragica soluzione per porre fine ai suoi problemi.

Problemi sorti per la manca di soldi e dopo aver subito un interrogatorio da parte dei carabinieri su di un cavallo tempo fa venduto da Cerrone e ritrovato dopo in un sequestro di corse clandestine. La sua ultima guida risaliva al maggio del 2010, mentre la sua ultima vittoria era datata al marzo del 2007.

La mancanza di lavoro: una condizione sempre più diffusa

Ma i problemi di Cerrone sono problemi che riguardano un pò tutto il mondo dell’ippica nel paese: trovare lavoro regolare negli ippodromi è ormai diventato un miracolo, molti gli italiani costretti a lavorare in nero ma anche moltissimi immigrati senza nemmeno il permesso di soggiorno per poco più di 20 euro per giorno.

Su commento...